Come trovare la migliore impresa per la ristrutturazione di casa?

 

E’ una domanda che si pongono tutti coloro che desiderano ristrutturare casa. Oggi individuare la migliore impresa per la ristrutturazione di casa su Edilnet.it è semplicissimo. A seguire elencheremo qualche utile consiglio.

 

Ristrutturazione della casa: il supporto tecnico

 

Se state cercando la migliore impresa la ristrutturazione di casa, dovreste prendere in considerazione un criterio particolare eppure spesso trascurato: il supporto tecnico. Ovvero, dovreste scegliere solo un impresa capace di offrire un contributo significativo da questo punto di vista. Anche perché la questione “ristrutturazione casa” è molto complessa, ed è sottoposta a dinamiche che un profano, o chi semplicemente non è del mestiere, raramente è in grado di gestire da solo.

Tali dinamiche non riguardano solo l’individuazione degli interventi da realizzare ma anche la parte burocratica, che in genere è molto spinosa. Il riferimento è soprattutto ai permessi: alcuni interventi (buona parte, per fortuna) non richiedono permessi, altri invece sono difficili da inquadrare sotto questo aspetto.

Dunque, fate riferimento solo a imprese che sono in grado di supportarvi tecnicamente, o dimostrano di essere tali già durante la fase di valutazione e di selezione.

Ovvero che vi possano aiutare a comprendere di quali interventi la casa necessita ma anche accompagnarvi durante l’iter burocratico e amministrativo.

Fermo restando che, per la questione permessi, è sempre bene chiedere informazioni allo Sportello Unico dell’Edilizia del proprio comune, soprattutto se alcuni interventi appaiono borderline, ovvero si pongono a cavallo tra due permessi.

 

Impresa per ristrutturare casa: il capitolo costi

 

E’ il capitolo senz’altro più spinoso. Una ristrutturazione, infatti, può costare parecchie migliaia di euro, anche se non coinvolge elementi significativi come la volumetria ma, per esempio, le semplici finiture.

Ciò che più incide sulla spesa finale, poi, è una dinamica tipica dei lavori edili: i costi rischiano spesso di lievitare in corso d’opera, anche perché la reale situazione dell’immobile si acquisisce sovente a lavori iniziati.

Dunque, se siete alla ricerca della migliore impresa per ristrutturare casa, fate attenzione ai costi.

Scegliere una impresa che propone un tariffario equo. Non puntate al low-cost, anche perché il prezzo eccessivamente basso potrebbe essere indice di una scarsa qualità.

Per aiutarvi nella scelta, è bene offrire una panoramica dei prezzi medi in Italia che possa fungere da metro di paragone.

Tale panoramica contiene solo gli interventi più frequenti, che rappresentano in verità solo una parte di quelli realmente a disposizione di chi vuole ristrutturare casa.

 

  • Sostituzione del pavimento: da 40,00 € a 70,00 €
  • Rifacimento dell’impianto elettrico: da 22,50 € a 50,00 € a punto acqua
  • Rifacimento dell’impianto idraulico: da 75,00 € a 150,00 € a punto luce
  • Tinteggiatura pareti: da 10,00 € a 30,00 € al mq
  • Sostituzione infissi: da 150,00 € a 1.000,00 a elemento
  • Rifacimento bagno chiavi in mano: da 2.900,00 € a 5.000,00 €
  • Ristrutturazione chiavi in mano: da 200,00 € a 500,00 € 

 

Un aspetto importante riguarda il servizio chiavi in mano. Una buona impresa si riconosce anche da questo, dalla presenza nella sua offerta di questo speciale servizio.

Anche perché, rispetto agli interventi presi singolarmente, consente di risparmiare una cifra considerevole. In genere, se si prendono in considerazione gli interventi appena descritti, un equo servizio chiavi in mano costa dai 200,00 € ai 500,00 €.

 

Impresa per ristrutturazione casa: la trasparenza

 

Anche la trasparenza è importante, e lo già nelle prime fasi, quelle conoscitive. Una buona impresa di ristrutturazione casa è sempre pronta a offrire informazione specifiche e dettagliate sulle sue attività, sui servizi, sui costi. Soprattutto sui costi.

Se al momento di rivelare in maniera inequivocabile cifre o intervalli di cifre adotta un approccio vago, ciò rappresenta un segnale negativo. Ovviamente, per un preventivo specifico, preciso e vincolante è necessario un sopralluogo.

Un elemento importante ma non fondamentale riguarda anche l’immagine “online” che l’impresa dà di sé, ovvero il suo sito di internet. Sia chiaro, se una impresa non ha un sito ciò non significa nulla. Certo è che, se ce l’ha, è bene che questo contenga tutte le informazioni necessarie per farsi una idea del grado di competenza e di affidabilità dell’impresa.

Inoltre, è bene che contenga riferimenti precisi ai lavori già realizzati, in quello che potremmo definire - forse un po’ impropriamente “portfolio online”.

In ogni caso, che il sito sia presente oppure no, una buona impresa per dirsi tale, magari su richiesta del committente, deve fornire tutte le informazioni necessaria su di sé, sui sui lavori, sulle sue attività.

 

Impresa per ristrutturazione casa: gli errori da evitare

 

Anche qualora si prendessero in considerazione criteri stringenti nella scelta dell’impresa per la ristrutturazione di casa, sarebbe elevato il rischio di commettere errori.

Alcuni sono veramente tipici, e vengono commessi quasi senza accorgersene. Ecco i più frequenti.

 

Fidarsi delle promesse. Ovviamente, le imprese fanno il loro mestiere, che è anche quello di procacciarsi clienti. Tuttavia, a tutto c’è un limite. Se una impresa comincia a promettere i classici mari e monti, per giunta a un costo irrisorio, è ovvio: sta facendo leva sulle parole (vuote) piuttosto che sui fatti. L’errore, da parte del consumatore, è in questo caso evidente: fidarsi delle promesse, non verificare che quanto detto o promesso sia vero o realistico, non chiudere ogni comunicazione se palesemente chi rappresenta l’impresa la sta sparando grossa.

 

Fidarsi ciecamente del passaparola. Ovviamente, il passaparola è una risorsa. Tuttavia, state attenti non solo a cosa si dice circa questa o quella impresa, ma anche a chi lo dice. Se chi esprime un commento troppo favorevole ha un qualsivoglia legame con l’impresa… E’ paese: il feedback pecca di affidabilità.

 

Farsi conquistare da un preventivo basso. Questo è un punto cruciale, persino contraddittorio. Ne abbiamo fatto cenno nei paragrafi precedenti. Il problema è il seguente: è giusto e sacrosanto cercare il risparmio, ma anche in questo caso l’eccesso non va mai bene. Nello specifico, se il preventivo è troppo basso (ovviamente in relazione agli interventi richiesti) c’è qualcosa che non va. E’ probabile che i lavori saranno scadenti o che la spesa aumenterà in maniera incontrollata a lavori iniziati. L’errore del consumatore è non riconoscere questo rischio e dare comunque fiducia a queste imprese.

 

Cercare l’oggettività. Questo è un aspetto spesso trascurato, anche perché per nulla scontato. E’ proprio il paradigma più corretto a risultare quasi estraneo al senso comune. Va bene cercare la migliore impresa per la ristrutturazione di casa, ma occorre fare chiarezza sul concetto di “migliore”. Se con questo termine si intende, per esempio, “la più competente in assoluto” o “perfetta”, non ci siamo: l’approccio è sbagliato. Quando si cerca l’impresa, è bene individuare quella più adatta alle proprie esigenze, che potrebbe essere benissimo una realtà la cui offerta, se presa nella sua integrità, non è affatto completa. Non è necessario che una impresa sappia far tutto, ma che sappia fare (e bene) ciò di cui abbiamo bisogno.

 

Non verificare le competenze. Questo errore si ricollega al primo. Quando ci si fida ciecamente della parola altrui, si rischia di rimanere delusi, soprattutto se in quel momento ci si rapporta nella veste di cliente. Come già specificato, le imprese fanno il loro mestiere, che è quello di conquistare i clienti. Sta a loro verificare che quanto detto corrisponda alla realtà. In ambito edilizio, non è nemmeno tanto difficile: il “portfolio” almeno esternamente è lì, praticamente imperituro. Ovviamente, l’impresa deve facilitare la consultazione dei lavori già realizzati, come minimo con un set di foto adeguate, magari pubblicate su un sito.

 

Andare di fretta. E’ sicuramente l’errore più frequente, ovvero quello di dedicare poco tempo alla scelta. La frenesia di iniziare, di rivoluzionare o semplicemente rendere più confortevole/agevole la propria abitazione, porta a scegliere in fretta e - spesso - male.

 

Quale impresa per ristrutturare casa: i tempi necessari

 

Ovviamente, non esiste un tempo predefinito per individuare l’impresa più adatta alle proprie esigenze. Dunque come regolarsi? E’ possibile ragionare per obiettivi.

Ovvero, la ricerca è giunta al capolinea, dunque ha occupato il “tempo giusto” quando avete trovato una impresa che:

 

  • Realizza proprio gli interventi di cui avete bisogno. Come già precisato, non è necessario che l’impresa abbia dalla sua una offerta completa, è sufficiente che faccia bene ciò di cui avete bisogno.
  • Propone un prezzo equo, magari basso ma non infimo. Il prezzo deve essere possibilmente basso, ma se è eccessivamente low-cost è probabile che non rispetti gli standard di qualità minimi, o sia “programmato” per crescere esponenzialmente a opera iniziata.
  • Vi ha prospettato già prima del sopralluogo un range di costi. E’ segno di trasparenza. Ovviamente, il preventivo dettagliato può essere redatto solo dopo un sopralluogo, ma già da un primo colloquio telefonico dovreste aver una idea abbastanza chiara dei costi.
  • Vi ha fornito informazioni precise sulle sue attività. Anche questo, ovviamente, è segno di trasparenza. E’ bene che l’impresa fornisca tutte le info necessarie a valutarne in prima persona le competenze, i lavori pregressi etc.
  • All’occorrenza, è disposta a offrirvi un servizio chiavi in mano. E’ il servizio chiavi in mano che consente di risparmiare tempo e denaro, di abbreviare il processo di esecuzione, renderlo più leggero e meno dispendioso.
  • E’ disposta ad accompagnarvi durante tutto il processo di ristrutturazione, anche dal punto di vista tecnico e burocratico. L’esecuzione dei lavori è solo una parte del problema. Anche la burocrazia richiede parecchio impegno, soprattutto dal punto di vista documentale.
  Scegliere la migliore impresa per ristrutturare casa: un riepilogo

 

Possiamo ora presentare un breve riepilogo dei criteri da utilizzare e degli errori da evitare quando si intende individuare la migliore impresa ristrutturare casa.

 

Criteri per la scelta dell’impresa

 

Costi. Il tariffario dell’impresa deve equo, possibilmente basso. Tuttavia, se i costi sono eccessivamente bassi, questo potrebbe essere indice di mediocrità.

Trasparenza. Una buona impresa è tale solo se rilascia informazioni dettagliate su sé stessa, sulle sue attività e sui costi, dietro richiesta del cliente o spontaneamente sulle proprie piattaforme.

Supporto tecnico. Una buona impresa può dirsi tale se, oltre agli interventi in senso stretto, è in grado di fornire anche assistenza tecnica e burocratica, nonché specifiche competenze a riguardo.

 

Errori da evitare

 

  • Credere alle promesse esagerate, perché chi promette la luna - non solo in edilizia - ha qualcosa da nascondere.
  • Puntare al low-cost estremo, perché se un servizio costa troppo poco è probabile che valga poco.
  • Cercare la migliore impresa in assoluto anziché la più adatta alle proprie esigenze.
  • Non verificare le competenze, attività al giorno d’oggi abbastanza semplice.
  • Non dedicare il giusto tempo alla scelta, che, è bene ricordarlo, è comunque soggettivo.
  Come scegliere l’impresa per la ristrutturazione di casa: il metodo corretto

 

Individuare una buona impresa per la ristrutturazione di casa non è semplice, vista l’offerta - straordinariamente abbondante - di ditte o imprese edili che caratterizza tutte le città d’Italia.

Tuttavia può essere impiegato un semplice metodo, efficace come minimo per individuare la soluzione migliore dal punto di vista del prezzo.

Il metodo consiste nel contattare più imprese, chiedere a ciascuna il preventivo, confrontare le ipotesi di costo così ottenute. Infine, nell’individuazione di quella che, almeno a primo acchito, sembra la migliore soluzione in termini di rapporto qualità prezzo.

Un buon modo per contattare imprese e chiedere loro il preventivo è fare riferimento ai portali - appunto - di confronto preventivi come Edilnet.it .